Resta in contatto

Approfondimenti

Verona-Brescia, l’unico precedente con Mariani è di buon auspicio

Foto: Mirko Barbieri - BPE

Hellas in vantaggio per quanto riguarda gli scontri diretti in Serie A, e con l’arbitro di Aprilia i gialloblù hanno già rifilato un poker alle Rondinelle

Una sfida sentitissima a dir poco il Derby del Garda, partita che oggi al Bentegodi si ripeterà per la nona volta in Serie A (fischio d’inizio ore 15).

Nell’attesa del match, andiamo quindi come sempre a spulciare qualche numero e qualche curiosità (ve ne anticipiamo una: l’ultimo Verona-Brescia arbitrato da Mariani è a dir poco di buon auspicio).

I PRECEDENTI. Hellas in vantaggio per quanto riguarda gli scontri in Serie A: negli otto i precedenti il Verona ha infatti riportato tre vittorie, quattro pareggi e una sola sconfitta. Sia l’ultimo match in massima serie che quello in assoluto si sono giocati in aprile conclusi con una “X“: nel 2002 fu 0-0, mentre lo scorso anno, in Serie B, la doppietta di Faraoni e i gol di Torregrossa e Martella fissarono il risultato finale sul 2-2.

BRESCIA DA TRASFERTA. Attenzione alle Rondinelle, che quando “migrano” verso altri stadi sembrano aumentare esponenzialmente la loro pericolosità: dei sette punti totali finora raccolti dalla squadra di Corini, ben sei sono infatti arrivati lontano dal Rigamonti.

L’ARBITRO. Per Maurizio Mariani sarà il dodicesimo incrocio con il Verona: buono lo score dei gialloblù con l’arbitro di Aprilia, che con lui hanno portato a casa sei vittorie (tra queste anche un 4-2 rifilato proprio al Brescia: Jorginho, Gomez e doppietta di Cacia), due pareggi e tre sconfitte. Un solo successo in quattro precedenti invece per le Rondinelle, le quali sotto la direzione del fischietto di Aprilia hanno incassato due K.O. e una “X“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti