Resta in contatto

News

Manchester City sotto inchiesta per il trasferimento di Zuculini

Il club inglese sotto accusa dopo alcune rivelazioni riguardanti il trasferimento del centrocampista argentino

Nuove e pesanti rivelazioni emerse dai documenti di Football Leaks resi pubblici dal giornale tedesco Der Spiegel, la medesima fonte che aveva già segnalato altri casi. Le accuse nei riguardi del Manchester City sono gravissime e parlano di sponsorizzazioni fittizie, in realtà si sarebbe trattato di vantaggi realizzati da parte della famiglia dello sceicco Mansoir. Sotto la lente d’ingrandimento soprattutto il tesseramento di Bruno Zuculini (recentemente a Verona) nel 2014 dal Racing Avellaneda. Tutte situazioni che, secondo l’accusa, potrebbero portare all’esclusione dalla prossima Champions, oppure a una seria limitazione sul mercato.

In un comunicato, la UEFA ha dichiarato: “La Camera investigativa dell’organismo indipendente di controllo finanziario dei club della UEFA ha aperto oggi un’indagine formale sul Manchester City FC per potenziali violazioni delle regolamentazioni sulla Fair Fair (FFP).

“L’indagine si concentrerà su diverse presunte violazioni del FFP che sono state recentemente rese pubbliche in vari media”.

Il City ha accolto con favore l’indagine con una risposta rapida e solida, insistendo sul fatto che le accuse erano “del tutto false”.

“Il Manchester City accoglie con favore l’apertura di un’indagine UEFA ufficiale come un’opportunità per porre fine alla speculazione derivante dall’hacking illegale e dalla pubblicazione fuori contesto delle e-mail della città. L’accusa di irregolarità finanziarie è completamente falsa: i resoconti pubblicati del club sono completi e completi e costituiscono una questione legale e regolamentare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News