Resta in contatto

News

Da Henderson a Laribi, l’ultima carta da giocarsi per Grosso: i piedi buoni

Recuperare la qualità nei piedi dei giocatori di maggior talento: è questa l’ultima carta che può giocarsi Fabio Grosso

La Gazzetta dello Sport in edicola stamani sottolinea come uno dei motivi che hanno portato il Verona fuori dalle prime posizioni (ed ha causato il traballamento di Grosso) è il costante declino dei giocatori di maggior talento della rosa. Ci sono giocatori che hanno qualità nei piedi, ma non riescono ad esprimerla. Almeno, fino ad oggi non ci sono riusciti. Gustafson, Laribi, Henderson e Colombatto sono solo quattro esempi di giocatori che non hanno reso per quanto ci si aspettava da loro. L’unica strada che può percorrere Grosso è quella di ritrovarli, a livello mentale e tecnico, per il bene suo e di tutto il Verona.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News