Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ex gialloblù, Bonazzoli: “Imbarazzato dalla chiamata del Chievo”

L’attuale allenatore delle clivensi è subentrato a Zuccher dopo il pesantissimo 9-3 rimediato dal Valpo nel derby contro l’Hellas Verona Women

9-3: un risultato che sicuramente non si vede tutti i giorni su un campo di calcio e che, visti gli scarsi risultati precedenti, non poteva che costare la panchina a Diego Zuccher, esonerato da un Chievo Valpo alla disperata ricerca di una “scossa-salvezza” dopo il pesante K.O. rimediato nel derby contro l’Hellas Verona Women.

A prendere il suo posto è stata una vecchia conoscenza del calcio veronese (28 presenze e 7 goal in campionato per lui nella stagione 2000/2001 con la maglia dell’Hellas), Emiliano Bonazzoli, per la prima volta alle prese con una formazione femminile.

Il neo-tecnico gialloblù, raggiunto dai colleghi di Tuttosport, non ha negato di essere rimasto un po’ sorpreso al momento della chiamata da parte del suo attuale club, ma ha anche sottolineato l’entusiasmo con cui ha intrapreso la nuova avventura.

Queste infatti le sue principali dichiarazioni:

«Quando ho ricevuto la telefonata del Chievo Valpo, non nascondo di essere stato un po’ in imbarazzo. Poi però, dopo averci pensato ed essermi confrontato con Attilio Sorbi, vice-allenatore della Nazionale femminile, ho accettato senza remore.

Finora ho allenato solo nei dilettanti, qui parliamo di 4-5 allenamenti settimanali, a cui si aggiunge la partita: per quanto ancora non sia riconosciuto a livello nazionale, parliamo di professionismo a tutti gli effetti, e per me è un’occasione imperdibile.

Per quanto riguarda le differenze che ho riscontrato, parliamo sicuramente di un calcio diverso da quello maschile, per forza di cose molto meno “fisico” e veloce, però è un movimento in rapida espansione e c’è un terreno fertile su cui lavorare.

Certo, subentrare dopo una sconfitta così pesante non è stato facile, ho dovuto lavorare molto sulla testa delle ragazze prima di cominciare a parlare di aspetti tecnico-tattici e soprattutto di difesa, che è il nostro problema principale. 

Devo dire che comunque mi sto trovando bene, ho a disposizione molte giocatrici esperte che sanno bene come muoversi sul campo.

L’obiettivo? Beh, ovviamente risalire la china: secondo i dirigenti abbiamo una rosa da quinto o sesto posto, quindi dobbiamo ritrovare un po’ di serenità per poi ricominciare a fare punti».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Binotto, Bonazzoli, Donadel, Donati e Gamberini da oggi potranno allenare qualsiasi squadra Come riportato sul...

Il tecnico salernitano torna in pista e lo fa in provincia di Verona «Giovanni Colella...

Dal Network

Lesione di medio grado a carico della regione adduttoria della coscia sinistra per il difensore...
Le dichiarazioni del difensore biancoceleste in vista della partita da ex contro i gialloblù...
Cannavaro debutta con un k.o. sulla panchina friulana: Cristante la decide con un gol al...

Altre notizie

Calcio Hellas