Resta in contatto

News

Nazionale, Mancini: “Non ho bocciato nessuno. Vogliamo battere il Portogallo”

Doppio appuntamento per la Nazionale. Sabato la sfida decisiva in Nations League a San Siro contro il Portogallo, martedì 20 l’amichevole a Genk contro gli Stati Uniti

Roberto Mancini ha spiegato le convocazioni che hanno visto molte sorprese ed esclusioni: “Nessuno è bocciato. C’è ancora tempo per costruire il gruppo“. Porte aperte per tutti, insomma, con un obiettivo: “Vogliamo continuare sulla via tracciata contro la Polonia“, riporta Sportmediaset.

Vogliamo continuare sulla strada intrapresa contro Ucraina e Polonia, cercando di migliorare, in primis in fase realizzativa. Giochiamo per battere il Portogallo confidando poi nella Polonia. Giochiamo per il primo posto, vincere deve essere sempre il nostro obiettivo. Dobbiamo giocare un bel calcio e far riavvicinare i tifosi, siamo l’Italia“.

Italia guarita è una parola grossa, non penso che sia mai stata malata. Bisogna fare meglio per tirarsi fuori da un momento difficile. Dobbiamo limare un po’ di errori – ha spiegato il ct -. Contro la Polonia, pur dominando, abbiamo concesso un contropiede che poteva costarci caro. Ma la squadra ha giocato sempre in attacco cercando di vincere, e questo è ciò che conta. Comunque, dobbiamo realizzare le occasioni che creiamo“. Mancini ha poi parlato dell’accoglienza che San Siro riserverà alla Nazionale sabato prossimo, con 52mila biglietti già venduti. “San Siro risponde sempre alla grande, è sempre pieno. Vogliamo fare un’ottima partita per ringraziare questo pubblico“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News