Resta in contatto

News

Cassano dice no al Monza di Berlusconi: “Posso giocare ancora in Serie A, in B o C solo con l’Entella”

Antonio Cassano

Fantantonio ha declinato l’offerta ricevuta dal Monza perché convinto di poter fare ancora la differenza nel massimo campionato italiano

Antonio Cassano torna ancora una volta a far parlare di sé. Lontano dai campi da gioco da più di due anni, Fantantonio ha declinato la proposta del Monza di Berlusconi e Galliani, che lo avevano ingaggiato anche ai tempi del Milan.

“È sempre un onore quando due persone di spessore come Berlusconi e Galliani pensano a te ma mi sento ancora un giocatore di Serie A, a maggior ragione dopo aver visto in televisione alcune partite del campionato italiano. La qualità globale è davvero modesta. Sia chiaro, la mia priorità, anche per questo, resta sempre la serie A, dove sono convinto di poter fare ancora la differenza” – ha affermato Cassano in un intervista al Secolo XIX.

Il barese ha poi continuato dicendo che sarebbe disposto a scendere di categoria solo per una società: l’Entella. Queste le sue parole: “Se proprio devo scendere di categoria… A questo punto in Serie B o in Serie C, andrei in una sola squadra, l’Entella. Lo farei soprattutto per il rapporto di grande stima e amicizia che coltivo da tempo con il presidente Gozzi e anche con l’ambiente. Chiavari mi piace molto, ci vado spesso con la mia famiglia. E mi piacerebbe scrivere un pezzetto di storia dell’ Entella”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News