Resta in contatto

News

Cossato, la 24 di Reggio Calabria regala un sorriso ai bambini in difficoltà

Michele Cossato

Bel gesto di Michele Cossato che ha messo all’asta a scopo benefico la maglia con cui segnò la rete che salvò il Verona dalla Serie B nello spareggio con la Reggina il 24 giugno 2001.

Sono passati esattamente diciassette anni. Era il 24 giugno 2001 quando il Verona andò a giocare al Granillo di Reggio Calabria la seconda e decisiva sfida dello spareggio per non retrocedere. In Calabria arrivò una sconfitta per 2 a 1, ma la rete di Michele Cossato permise ai gialloblù di salvarsi considerato il risultato dell’andata vittoria per 1 a 0) e il valore dei gol segnati fuori dalle mura amiche.

A diciassette anni di distanza SuperMike, l’eroe di quell’incredibile giornata, ha deciso di donare in un’asta benefica la maglietta indossata durante quella partita, quella 24 che il bomber ha custodito da qualche parte a casa sua per tutto questo tempo. La maglia è stata acquistata dall’imprenditore veronese Andrea Dusi e ora fa bella mostra di sé,  negli uffici della Impactscool, azienda che ha sede in città.

Un gesto di grande generosità, che ha permesso di raccogliere una somma con la quale è stato acquistato un moderno respiratore per neonati, poi donato alla Pediatria dell’Ospedale Fracasatoro di San Bonifacio. Insomma, bimbi in difficoltà da aiutare con un gesto solidale che ha fatto vincere SuperMike due volte: quel pomeriggio al Granillo e adesso.

 

Sull’Arena questa mattina è possibile leggere l’intera intervista a Michele Cossato con la storia della maglietta numero 24 che vinse 2 volte.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News