Resta in contatto

Approfondimenti

VeroRa o mai più!

Dopo il bello sgambetto fatto alla Fiorentina al Franchi due settimane fa, il Verona accoglie tra le mura di casa una Roma famelica di punti, dopo le brutte prestazione delle ultime giornate, contro la quale però, sbatte e ricade. I gialloblù vanno subito sotto, a neppure un minuto dall’inizio della gara con il gol di Under e questo poteva significare crollo mentale e tiro al bersaglio da parte dei giallorossi, cosa che tutto sommato non è stata, per la “buona” solidità difensiva dimostrata dalla squadra di Pecchia, per la poca precisione sotto porta degli attaccanti romani e per l’espulsione di Pellegrini, che ha costretto Nainggolan e i suoi a giocare in 10 gran parte del secondo tempo.

La squadra veronese è sembrata comunque sul pezzo, con le sue diverse (e immancabili) lacune tattiche, ma caratterialmente convinta. In attacco è mancata la presenza di qualcuno in grado di pungere, come Kean (o Pazzini), ma l’atteggiamento dimostrato era tenace.

Questo weekend, la formazione gialloblù volerà a Genova, ad affrontare la Sampdoria, una delle squadre più in forma in questo momento del campionato, particolare che non combacia con il momento molto altalenante veronese. I doriani dopo le 3 sconfitte consecutive contro Fiorentina, Sampdoria e Napoli di fine dicembre, hanno attraversato una striscia positiva di 6 gare in cui hanno raccolto 11 punti, solo quello scivolone contro il Benevento rovina la panoramica, ma la squadra blucerchiata ha ripreso la sua marcia per l’Europa.

Europa che per ora la comprende nel suo largo abbraccio al 6° posto, avanti di sole 2 misure dall’Atalanta, 3 dal Milan e 5 da Torino e Udinese, che ambiscono tutte a la sua postazione. Ovvio quindi che la squadra di Giampaolo tenterà di allungare dalle pretendenti, ma il Verona ha bisogno di uscire da quel triangolo delle Bermuda che continua a tenerlo pressato lì in quella zona pericolosa. Il carattere ‘frizzante’ non basta più, serve la voglia di rivalsa, servono i gol, delle prestazioni sporche, ma che portino risultato favorevole, anche con le squadre d’alta classifica. Mancano 15 giornate, se la voglia di salvarsi c’è ed è veritiera, è il momento di tirarla fuori, ora o mai più!

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ridiculing

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Che ridere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Vinciamo sismo rok

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti