Resta in contatto

Approfondimenti

Jagos, un gigante per la difesa

11 minuti. Tanto ci ha messo Jagos Vukovic per prendersi il Verona. Un colpo di testa che ha messo in discesa una partita difficile contro un avversario importante come la Fiorentina. 1 metro e 95 tesi, di grinta.

Il gesto con la mano dopo il gol a tutto l’Artemio Franchi, in silenzio, come a dire: “avete visto?“. Perché una manciata di minuti per un difensore per andare in rete sono un evento abbastanza unico.

Ma non solo. Perché la sensazione, anche se magari è presto per dirlo, è che in difesa sia un ragazzo solido. Sicuramente più solido di Heurtaux, ormai troppo avezzo ad errori e distrazioni.

Vukovic ha voglia di rilanciarsi, questo è evidente. Dopo soli sei mesi all’Olympiacos, il serbo ha fatto le valige direzione Verona con la voglia e la giusta cattiveria per tornare ad essere un giocatore di buon livello. L’anno scorso Jagos ha giocato l’Europa League, in SuperLig ha collezionato 87 presenze e segnato ben 9 gol, non pochi per un difensore, a dimostrazione che la grinta è di casa con questo ragazzo.

Ora aspettiamo: le prossime partite non saranno facili, con avversari come Roma, Samp, Lazio e Toro giocare in difesa non sarà divertente per nessuno. Ma Jagos sembra essere partito con il piede giusto, speriamo che continui a correre nella stessa direzione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti