Resta in contatto

Esclusive

Agostinelli: “Romulo esempio. Pazzini deve rispettare le scelte di Pecchia”

Ieri ha raccontato la partita per Sportmediaset, oggi è stato al telefono con noi. Queste le parole di Andrea Agostinelli, ex centrocampista di Lazio, Napoli e Atalanta tra le altre, e tecnico.

Un 3-0 contro il Milan che solo qualche giorno fa lo batteva in Coppa Italia, che Verona ha visto in campo ieri?
Ho visto il Verona giusto per l’obbiettivo che deve raggiungere, ho visto un Verona convincente e che ha strameritato di vincere la partita e che con questa mentalità, con questa cattiveria sportiva può raggiungere la salvezza“.

6 punti nelle prime 8 giornate, 5 sconfitte consecutive e ora 7 punti nelle ultime 4 gare, cos’è cambiato nella squadra di Pecchia?
Per come la vedo io, giocatori hanno capito che oramai si stava andando verso la retrocessione, ci stanno mettendo qualcosa in più e ieri hanno tutti giocato alla grande, anche se poi Romulo, il capitano, credo che sia un simbolo per tutti. La generosità di questo giocatore è qualcosa che tutti dovrebbero imitare. Se la squadra seguisse la voglia e la mentalità che ha Romulo dopo tanti anni di carriera, credo che sarebbe sulla buona strada“.

È Romulo quindi l’uomo chiave per questa formazione?
È sicuramente l’uomo leader di questa squadra, poi tutti gli possono andare dietro, ma si vede che è il vero capitano“.

L’attuale capitano di questa squadra è però Pazzini, che non sta vedendo tanto il campo ultimamente, secondo lei sta nascendo un caso attorno a questo attaccante?
Conosco personalmente il Pazzo, conosco il gran bel giocatore che era ed ancora è e la sua grande voglia di giocare, cosa che l’ha contraddistinto durante la sua carriera. Devo dire però che, se e quando, deciderà di fare l’allenatore, capirà che dovrà fare delle scelte e a volte le scelte sono antipatiche ma purtroppo Pecchia deve scegliere. E lo dico con tutto il rispetto per Pazzini di cui ho sempre avuto una grande stima, sulle scelte faccio fatica a criticare, uno sceglie poi spesso si sbaglia, ma sono scelte che fa ed è costretto a fare l’allenatore“.

Lei ha avuto una bella carriera sia come giocatore che come allenatore, crede che Pecchia arriverà a fine stagione?
Ha superato il momento critico, non deve mollare. Da quello che ho capito non ha una piazza favorevole, ma siccome ha passato un periodo delicato nel quale è stato difeso pur avendo una piazza contro, superato ciò perché dovrebbe essere mandato via? Soprattutto ora che stanno arrivando i risultati“.

Se dovesse fare una previsione: salvezza o non salvezza per il Verona?
Visto la partita di ieri direi di si, visto altre volte no. Devo essere sincero, all’inizio del campionato non sembrava una formazione da Serie A, quella vista ieri invece mi è sembrata una squadra vera invece“.

Prossimi appuntamenti Udinese e Juventus, di certo non partite semplici per concludere il girone
Non è un problema di partite singole, se la mentalità che il Verona avrà contro l’Udinese è quella vista ieri, si potranno ottenere risultati, altrimenti no, ma è la voglia giusta che ti permette di ottenere una salvezza anche all’ultima giornata“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive