Resta in contatto

Approfondimenti

Attento Verona! Suso e Bonaventura i pericoli più grandi

Uno dei pochi aspetti positivi della partita di Coppa Italia di mercoledì scorso è che, se non altro, il Milan la ha giocata praticamente con i suoi migliori 11 a disposizione.

Questo, almeno in parte, dovrebbe dar modo al Verona di sapere cosa aspettarsi anche per la partita di domani. Il “nuovo” Milan di Gattuso è parso a tratti simile alla squadra vista fin qui da inizio campionato, plasmata da Montella per giocare la palla, cominciando l’azione dai centrali di difesa o dal regista basso (Montolivo o Biglia). Per ora Gattuso ha aggiunto una buona dose di grinta ed attenzione alla fase difensiva, che, dopo le brutte prestazioni con Benevento e Rijeka, comincia a dare i primi frutti.

I pericoli principali vengono spesso dai piedi di Suso e dalle incursioni di Bonaventura. Suso, con il suo magico sinistro, ha fatto ballare l’intera difesa scaligera per più di un’ora mercoledì sera. Domani, riuscire a fermare lui potrebbe voler dire fermare la fonte principale del gioco rossonero. Senza Fares (che comunque aveva faticato parecchio mercoledì), Souprayen non sembra il più indicato per il difficile compito. Forse sarebbe meglio affidarsi a Caceres, per caratteristiche più rapido e bravo a difendere l’uno contro uno. L’uruguaiano è destro, ma ha giocato spesso anche a sinistra soprattutto in nazionale. Potrebbe essere una soluzione importante per Pecchia.

Bonaventura invece, oltre all’ottima forma di cui dispone in questo periodo, è un giocatore tecnico che sa attaccare gli spazi con decisione e pericolosità. In questo caso dovranno essere bravi i centrali di difesa e ancor più i mediani a seguire i tagli del centrocampista rossonero.

Ad ogni modo, la sfida di domani non presenta solo i pericoli Suso e Bonaventura. È chiaro che per non uscire con le ossa rotte serve una grande prestazione collettiva, di grande attenzione ma anche di determinazione e coraggio, andando ad attaccare una squadra che ha già palesato delle difficoltà quando viene pressata con convinzione.

Insomma, domani per far risultato servirà un gran Verona, una squadra molto più concentrata di quella andata in campo mercoledì.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti