Calcio Hellas
Sito appartenente al Network

Hellas Verona, born to tribular

Il Verona termina l'anno con il morale sotto i tacchi. E occhio a un 2024 che si prospetta tosto...

In casa, sull’onda dell’entusiasmo per la vittoria ritrovata, si gioca contro l’ultima in classifica priva di portiere (Ochoa) e punta (Dia) titolari: lo scenario che si presentava all’Hellas alle 18 di sabato era tra i più rosei possibili.

L’occasione per fare altri punti pesanti, tenere a distanza una diretta concorrente e allungare sul terzultimo posto era troppo ghiotta per farsela scappare. Trovarsi a diciassette punti e approfittare dello scontro diretto tra Cagliari ed Empoli, oltre che dei possibili risultati favorevoli di Sassuolo e Udinese (quest’ultima in realtà alla fine vittoriosa sul Bologna), avrebbe infatti permesso di presentarsi al 2024 con un buon numero di squadre alle spalle e qualche punto di vantaggio in più rispetto alla “zona rossa”.

E invece è arrivata una sconfitta. Una brutta sconfitta. Un k.o. amaro che, vista anche la prestazione da dimenticare, ridimensiona non poco l’entusiasmo per l’ultimo buon periodo in cui il Verona aveva quasi sempre segnato e mosso la classifica (a fare eccezione è solo la sfortunata sfida contro la Fiorentina). Non solo: la battuta d’arresto del Bentegodi ha pure permesso al Cagliari di agganciare la squadra di Baroni a quota quattordici punti.

Come affermato dal tecnico gialloblù nel post-partita, sarebbe bastato non perdere, ma per farlo sarebbero serviti un approccio alla partita e un atteggiamento ben diverso. Questa volta, al contrario di sabato scorso, la reazione nella ripresa non infatti è bastata e l’episodio fortunato non è arrivato.

Dopo un buon Natale, insomma, il Verona si appresta a entrare nell’anno nuovo con il morale sotto i tacchi. Se poi ci si mettono anche le magagne societarie, un calciomercato che sin da subito promette cessioni eccellenti e una partita al Meazza contro la capolista Inter come prossimo impegno, non certo l’inizio più agevole possibile, il quadro è completo.

Chiaro, il campionato è lungo e (come abbiamo visto al termine della scorsa stagione) può succedere di tutto, ma le premesse non sono esaltanti. Per ridare una sferzata di entusiasmo servirebbero quindi un miracolo a Milano ma soprattutto una necessaria vittoria contro l’Empoli, unico modo per rimettere in piedi un 2024 cominciato con il piede sbagliato.

Difficile al momento capire se ciò sarà possibile, ma quel che è sicuro è che Born to tribular sia, ora più che mai, il motto che più si addice al l’Hellas.

Subscribe
Notificami
guest

24 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Pregiati dc gnanca nei amatori i fa la differenza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Setti la bionda è sul mercato…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sconfitta voluta per poter vendere tutti i pezzi pregiati…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

ABBIAMO PERSO IN CASA CON LA CURVA CON L’ULTIMA.. DOVE VUTO ANDAR?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dc

Giuseppe
Giuseppe
1 mese fa

Sogliano primo colpevole. Telenuovo colluso.

Benoit
Benoit
1 mese fa

Tribular si, ma darse le pache sui marroni le naltra cosa.

Pietro
Pietro
1 mese fa

Tutti complici, proni, tutti intenti a coprire lo scempio al quale stiamo assistendo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

All’Hellas i saldi iniziano prima di tutti

Pasquale
Pasquale
1 mese fa

Tchaouna….che goduria

Pietro
Pietro
1 mese fa

Già, potete fare sicuramente meglio ma non volete, intenzionalmente…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mi sa che mi tolgo da questo sito(premetto che molti siti sportivi fanno come voi, ma questo non giustifica) . Spiego il motivo, si scrive spesso su ipotesi e presunzioni(ripeto non siete i soli). Io ritengo che un sito sull’Hellas possa fare molto meglio, ad esempio intervistare il ds, così da approfondire le notizie. Ad esempio quasi tutte le squadre per fare mercato hanno bisogno di vendere uno o due giocatori vendibili per avere una buona liquidità. Inoltre avete notato le prestazioni di Hien quest’anno ha avuto anche qualche infortunio. Credere che fare gli strilloni porta più click a mio parere non è un granché. Secondo me potete fare meglio, ripeto anche intervistando gli interessati, poi che la maggioranza dei siti sportivi fanno ipotesi e la buttano lì, non vuol dire che dovete fare lo stesso.

antonio
antonio
1 mese fa

Posizione la tua di straordinaria intelligenza. La seguirò e ti ringrazio per questa tua condivisione. Il giornalismo sportivo, soprattutto quello sportivo non esiste più. L’esempio più lampante lo offrono telenuovo, radio verona e soprattutto telearena

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Te fè schifo setti🤬

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vergogna inaccettabile fare indossare le maglie gialloblù

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Anno Nuovo, buffone costante 🤡🤡🤮

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Si sta pianificando la B del prossimo anno.

giuseppe
giuseppe
1 mese fa

Temo che la B la vedremo con il binocolo. Alle porte avanza a grandi passi il fallimento. Il Verona non ha le dimensioni per il calcio professionistico

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Fate i giornalisti o i terroristi giusto per chiedere. E giusto per informarvi se il Verona va male, va male anche per voi. Detto questo il Verona si salva. Buon anno.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cavolo setti un nuovo record due giocatori venduti prima che inizi il mercato!!! Hien unico decente in difesa e Diao uno dei più forti giocatori della primavera, tutto x 8,5 milioni 😂😂😂😂😂e vai con i saldi!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Game over?

Giulio
Giulio
1 mese fa

Stampa, soprattutto telenuovo e radio verona, da semprd colluse. L’ Arena, tranne nell’obiettiva onesta’ del dott. MANYOVANI, giornale che non ha i presupposti dell’analisi. I giornalisti che vanno in conferenza stampa non sanno nemmeno lontanamente cosa significhi fare giornalismo. Curva sud cerebrolesa da alcool e altre cose….Non guardanl nenche la partita. Vanno allo stadio perche’ non sanno dove andare

Martino
Martino
1 mese fa

Tra due anni l’ hellas e’ di nuovo in c. E questo e’ lo scenario piu’ favorevole. Con l’altro, il piu’ probabile, quello del fallimento, si ricomincia dalla serie D

italo
italo
1 mese fa
Reply to  Martino

mah… a me mi sembra che nonostante tutto, tutti i punti buttati, siamo ancora in zona salvezza in classifica.

Articoli correlati

Dal Sassuolo all'Udinese, cinque scontri diretti (o quasi) nelle prossime sette partite: l'Hellas ora deve...
Il primo gol del Bologna appare regolare, per il resto poco da segnalare per Camplone...
Serdar il migliore in una partita opaca decisa da un'uscita sbagliata di Montipò...

Dal Network

L'espulsione a tempo sarà testata in Inghilterra, ma Ceferin non è convinto e la FIFA...
Verona beffato: il difensore sta per diventare un giocatore granata...
Calcio Hellas