Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Verona-Empoli 2-1, le pagelle gialloblù di CH

Sugli scudi un monumentale Tameze e un decisivo Barak. Günter quasi sciagurato, Veloso spento

Il Verona riprende il campionato con un’importantissima vittoria ottenuta di cuore e nervi: questo il verdetto del Bentegodi.

I gialloblù hanno infatti disputato una gara molto meno brillante rispetto al solito, riuscendo tuttavia a portare a casa l’intera posta in palio.

Di seguito, dunque, le pagelle della banda di Tudor.

MONTIPÒ: 6,5

Poco impegnato, si fa trovare pronto quando chiamato in causa. Grandissimo il riflesso su Bajrami, incolpevole sul gol.

DAWIDOWICZ: 6,5

Prestazione rocciosa condita da qualche ottima chiusura. Si concede anche qualche sortita in avanti.

GÜNTER: 5,5

Disputa una buona partita, andando anche vicino al gol, ma il liscio sul gol dell’Empoli è piuttosto grave. Non può essere sufficiente.

CECCHERINI: 6,5

Difensivamente ordinato, si fa notare per un paio di inserimenti. Il tiro e il dribbling, però, non sono la sua specialità.

FARAONI: 6

Rischia di regalare un rigore in avvio, ma arbitro e VAR giudicano involontario il suo tocco di mano. Per il resto si limita al compitino e strappa la sufficienza.

TAMEZE: 8

Prestazione monumentale del centrocampista gialloblù: uomo ovunque, è l’unico che appare lucido e in palla per tutta la gara. Sul gol è anche fortunato, ma è il giusto premio per la partita disputata.

VELOSO: 5,5

Nel primo tempo non ne azzecca una o quasi, qualcosina meglio nella ripresa ma il capitano sembra faticare parecchio.

CASALE: 6

Interpreta il ruolo di esterno come può e dà il proprio contributo. Esce all’intervallo, quando Tudor rientra in campo con un giocatore più offensivo come Lazovic.

BARAK: 7,5

Va a fiammate, ma quando si accende è devastante. A fine serata mette a referto un gol e un assist.

CAPRARI: 6

Meno guizzante rispetto al solito, ma dà sempre l’impressione di poter creare qualcosa.

SIMEONE: 6

Riceve pochi palloni giocabili, quindi decide di provare a crearsi le occasioni da solo, anche se non con troppa fortuna. Sufficiente per lo spirito di sacrificio.

LAZOVIC: 6,5

Entra e dopo pochissimi minuti serve l’assist per Barak. Ingresso importantissimo.

SUTALO: s.v.

HONGLA: s.v.

MAGNANI: s.v.

TUDOR: 7

Dopo tante partite giocate in modo spettacolare, ne vince una piuttosto sporca: anche questo è un segnale di crescita. A dir poco azzeccato il cambio di Lazovic.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas