Resta in contatto

News

Giannini: “I tifosi dell’Hellas mettevano l’inno della Lazio per dispetto”

L’ex tecnico gialloblù ha ricordato qualche aneddoto della propria avventura scaligera

Un’esperienza tutt’altro che esaltante quella di Giuseppe Giannini al Verona: il Principe, arrivato sulla panchina nel giugno del 2010, venne esonerato nel novembre dello stesso anno con una squadra al penultimo posto. A rilevare quel gruppo sarà peraltro Andrea Mandorlini, il quale al termine della stagione centrò l’obiettivo promozione.

In vista di Verona-Roma, gara di cui è doppio ex, il tecnico ha parlato della propria esperienza gialloblù ai microfoni del canale ufficiale dei capitolini, ricordando anche qualche simpatico aneddoto.

Queste, infatti, le sue principali dichiarazioni:

«Ho avuto modo di riscontrare che Verona è un ambiente un po’ ostile ai romanisti. Nei miei riguardi all’inizio contò un po’ questo aspetto: per dire, durante la preparazione i tifosi mettevano l’inno della Lazio sulle tribune per farmi un dispetto. Goliardia che comunque nel calcio ci può stare.

Ma resta in ogni caso una piazza bella, un’esperienza positiva. Io e il direttore sportivo costruimmo la squadra, con tre o quattro giocatori che avevo a Gallipoli, ma serviva tempo per trovare una quadra. Ci riuscì Mandorlini successivamente, trovando anche la promozione».

78 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
78 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News