Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Verona-Sassuolo 2-3, le pagelle gialloblù di CH

Hongla avulso dal gioco, Günter cala vistosamente, Veloso è ingenuo. Ispirati Lazovic e Zaccagni

È un Verona che alla fine viene punito dagli episodi quello che esce sconfitto per 2-3 dal match casalingo contro il Sassuolo, una gara da cui probabilmente i gialloblù avrebbero meritato di uscire quantomeno con un punto.

Con questa premessa, andiamo dunque a vedere le pagelle dell’incontro del Bentegodi.

PANDUR: 6. Francamente non ci sentiamo di dargli colpe sui tre gol.

DAWIDOWICZ: 5,5. Primo tempo a tratti sontuoso, cala nel secondo quando un po’ tutta la squadra sbanda e sul secondo gol è tra quelli che si fa prendere in mezzo dall’uno-due di Djuricic e Caputo.

GÜNTER: 5. Parte bene, poi sul primo gol del Sassuolo non è perfetto e da lì il livello della sua prestazione cala vistosamente.

CECCHERINI: 6. Non sembra avere grandi colpe o commettere grandi errori.

CASALE: 6. Gioca una partita di sacrificio in un ruolo non suo.

HONGLA: 5,5. Avulso dal gioco dell’Hellas, partita certamente non positiva.

VELOSO: 5. Ingenuo in occasione dei due gialli. La sua espulsione rende in salita una partita che avrebbe potuto essere recuperata.

LAZOVIC: 6,5. Alcuni grandi passaggi non sfruttati dai compagni, ma entrambi i gol di Zaccagni nascono dai suoi piedi.

BARAK: 5,5. Ispirato nel primo tempo, si “affloscia” nella ripresa, quando viene sostituito.

ZACCAGNI: 7,5. Si procura e trasforma il rigore dell’1-2, poi si inventa un gran gol. Peccato che la doppietta serva solo per i fantacalcisti, ma il suo l’ha fatto.

KALINIC: 5. Continua la sua spasmodica ricerca per il gol che però non arriva. Quella traversa centrata a un metro dalla porta grida ancora vendetta.

CANCELLIERI: 6. Entra con il giusto piglio e per poco non manda subito in porta Zaccagni. Positivo.

TAMEZE: 6. Non si vede granché, ma la situazione non è sicuramente delle migliori. Sufficienza stiracchiata.

DI CARMINE: 5. Si mangia un gol quasi fatto.

ILIC: 6. Voto d’ufficio.

MAGNANI: 6. Prova a farsi vedere con un colpo di testa che non inquadra la porta.

DI FRANCESCO: 6,5. Il suo Verona non demerita assolutamente tuttavia viene condannato dagli episodi. Peccato, ma la squadra ha divertito e ci ha creduto fino all’ultimo.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas