Resta in contatto

News

Di Francesco: “Ci manca qualcosa sulle fasce. Casale cresciuto. Ilic? Spero possa tornare”

Le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù dopo lo 0-0 in amichevole contro la Virtus Verona

L’allenatore dell’Hellas Verona, Eusebio Di Francesco, ha parlato a margine dell’amichevole contro la Virtus Verona:

“Intanto bisogna dire che abbiamo veramente lavorato tanto, con grande intensità e desiderio di ricercare da parte dei ragazzi quello che chiedevo. Oggi siamo partiti con qualche difficoltà a livello anche fisico, eravamo poco brillanti, ma me lo aspettavo. Ora sono convinto che con due giorni di riposo saremo ancora più brillanti. Per il resto sono contento della voglia di fare dei ragazzi: l’aspetto positivo è non aver mai preso gol, mentre bisogna essere più concreti sotto porta, ma non la ritengo una cosa negativa”.

MARGINI DI MIGLIORAMENTO. “Cercherò di dare sempre quel desiderio di essere aggressivi uomo su uomo: dobbiamo migliorare le aggressioni, ci abbiamo lavorato, ma quando vuoi essere aggressivo e il corpo non ti accompagna fai fatica. Abbiamo trovato una squadra più brillante, non so che tipo di lavoro abbiano fatto, ma sicuramente sia per fisico che per struttura erano più brillanti. Nel primo tempo abbiamo sbagliato qualcosa nelle scalate, mentre nel secondo ci siamo rimessi meglio nel recupero palla”.

CAMBI. “Con qualche piccolo infortunio siamo un po’ ridotti: dal 27 avremo anche Barak con noi e inizierà a giocare gradualmente. Abbiamo avuto qualche problemino fisico che ci sta nel ritiro come con Ruegg e Bragantini. Sulle fasce avevo solo Lazovic e Faraoni oggi, quindi ho dovuto un pochino adattare qualche giocatore, ma si sono comportati in maniera egregia”.

RITORNO DI ILIC.È presto per dirlo. È un giocatore con delle enormi qualità. Ne parleremo meglio quando, e me lo auguro, sarà qui con noi. È una trattativa che non è detto sia in dirittura d’arrivo, ma tutti speriamo che possa tornare. Parleremo meglio anche delle caratteristiche del giocatore, che forse conoscete meglio di me”.

KALINIC.Se dovessimo valutare le squadre per le prime due settimane di ritiro ci sarebbero promossi e bocciati con troppa facilità: secondo me non funziona così, ma ci sono giocatori che si sono messi in evidenza e altri che devono trovare la condizione migliore. Nikola l’anno scorso non ha lavorato con continuità a causa degli infortuni, ma lo sta facendo adesso in questo ritiro. La cosa più importante è che lo abbia finito senza infortuni e mi auguro che recuperi brillantezza. Deve snellire quello che è il suo modo di muoversi, sia in fase di rifinitura che in zona gol”.

DIFESA. “Magnani e Gunter hanno caratteristiche differenti: Koray è più predisposto nell’impostare, Magnani può migliorare e deve migliorare. la squadra in generale si era mossa meglio nella scorsa partita contro avversari diversi. Poi, io avendo fatto il calciatore posso dirvi che nell’ultimo giorno di ritiro con la partita, il rischio più grande è di avere la testa altrove e di infortunarsi: già aver evitato questo è positivo”.

REPARTO DIFENSIVO. “È il reparto dove siamo più forniti. Ci manca qualcosa sulle fasce, così come in avanti dove ho poche soluzioni non solo a gara iniziale ma anche a partita in corso: ricordiamo che stanno giocando quasi sempre Bragantini o Cancellieri”.

TAMEZE-HONGLA. “Hongla era affaticato e oggi li ho fatti giocare insieme per vedere l’affinità e il modo di muoversi insieme. Stiamo lavorando su un concetto di squadra, al di là delle caratteristiche del singolo. Veloso non ha saltato un allenamento e avevo già calcolato di farlo giocare 45 minuti”.

GIOVANI. “Ho conosciuto tanti giovani che non conoscevo, a partire da Coppola che è quello che ho utilizzato meno, così come Cancellieri e Bragantini. Qualcuno è più pronto rispetto agli altri, ma l’importante è che si allenino in questo contesto per crescere. Lo stesso Casale è cresciuto tanto dall’inizio del ritiro a seguire”.

BARAK. “Lo scorso anno ha dimostrato la sua importanza e mi auguro che lo dimostri anche quest’anno. Verrà inserito gradualmente quando arriverà”.

39 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
39 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News