Resta in contatto

News

Juric: “Litigo per il bene del Verona. Vorrei poter portare l’Hellas in Europa”

Il tecnico gialloblù, durante la presentazione del match in programma domani, ha ovviamente parlato di futuro

È uno Juric a cuore aperto quello che oggi si è presentato in collegamento Zoom con i giornalisti: argomento di giornata, più che la partita contro il Crotone, è stato ovviamente il futuro del tecnico, il quale ha ancora una volta ribadito la propria posizione.

Senza perdere tempo, ecco dunque le principali dichiarazioni rilasciate nel primo pomeriggio dal tecnico gialloblù.

SETTI. «Quando ci si salva bisogna parlare per vedere cosa fare nel futuro e al momento non abbiamo ancora discusso su cosa fare in concreto: mi riferisco al mercato, ai prestiti, ai riscatti e così via… È la società che mi deve dire cosa vuole fare: io mi sono creato un “film”, vorrei portare l’Hellas in Europa, però io alleno e posso dare consigli, non decido. Mi è dispiaciuto passare per un rompiscatole e devo dire che mi sono sentito un po’ incompreso, ma ciò che ho chiesto e ottenuto, ciò per cui ho litigato, l’ho fatto sempre e solo per il bene del Verona. Avrei potuto restare nella mia “comfort zone”, anche perché qui ho ritrovato il sorriso e io e la mia famiglia stiamo benissimo, ma voglio migliorare».

I SINGOLI. «Spero che Pandur continui con le buone prestazioni. Il titolare in Serie A? Massimo Cataldi crede tantissimo in lui, è convinto che questo ragazzo possa diventare un grande portiere: dopo queste quattro partite potremo valutarlo meglio. Mi dispiace molto per Rüegg, ma ha giocato poco a causa di un Faraoni strepitoso. Discorso simile per Çetin: è un ragazzo fantastico e che si allena benissimo, ma in quel ruolo ho tanti giocatori e alla fine ho sempre optato per Dawidowicz e Ceccherini per scelta tecnica. Kalinic mi è piaciuto molto contro il Torino, ha fatto giocare bene la squadra e con Lasagna si è inteso alla grande. In questa stagione ci era mancato, così come ci sono mancati i vari Vieira, Benassi, Günter e Veloso».

DIMARCO-INTER. «Lavorare per altre società mi toglie il sonno. Dimarco non ha mai giocato altrove mentre a Verona è cresciuto e ci ha dato tanto, quindi perderlo per poco o niente come successo per Pessina mi darebbe fastidio. Non so cosa farà lui, come non so cosa faranno Ilic e Salcedo. Il ruolo? Farlo giocare terzo all’inizio è stata quasi una pazzia, però ora mi sembra che abbia un ampio raggio di azione, come dimostra anche il gol contro il Torino. Quando sta bene come “terzo” ci dà tanta qualità e quest’anno ci ha davvero salvato».

L’AVVERSARIO. «A Crotone ho giocato per cinque anni e da allenatore abbiamo raggiunto una splendida e storica promozione: lì ho tanti amici e sono molto legato alla città e alla famiglia Vrenna. Crotone per me significa molto, così come Genova e Verona».

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vedendo le squadre che ci sono nelle prime 7 posizioni la vedo veramente dura! Soprattutto vedendo i loro budget!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Infatti io che l’ ho sempre criticato x l sue esternazioni ,dopo aver sentito questa frase ho rivisto tutto il mio giudizio .
A volte si può sbagliare a giudicare ,ma parlando e ascoltando si capisce e non è una vergogna cambiare idea….anzi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ecco perché Setti era in silenzio, aveva la guardia di finanza alle calcagne! E adesso?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cala trinchetto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Da un semplice veronese, tanto tantissimo onore a Juric ….x me merita la cittadinanza onoraria …
È arrivato un nuovo BAGNOLI !!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

ieri ho capito cosa vuoi quando in conferenza stampa hai chiesto ma avete orgoglio? hai ragione dovremmo averlo più noi di te… ma se resti alla fine verrà fuori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dedicato a chi pensa che juric stia rompendo le scatole…… era il 13 maggio 2018

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tu salva il Verona noi siamo felici

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se riesci a non bruciare le tappe, con Setti Vincerai.

PAPO
PAPO
1 mese fa

Non ha tutti i torti , una volta raggiunta la salvezza con 10 giornate di anticipo bisognerebbe aver già pianificato il futuro

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News