Resta in contatto

News

Galderisi: “Alla Juventus manca concretezza. Col Verona sarà una gara delicata”

Le dichiarazioni dell’ex attaccante gialloblù in vista della gara contro i bianconeri

PROBLEMI IN ATTACCO PER PIRLO. “Le seconde punte in rosa in effetti sono poche. La scelta di Morata era stata ponderata: era partito segnando molti gol, ma nell’ultimo periodo gioca poco. E con anche Dybala fuori la Juve deve trovare alternative: il palleggio è di buona fattura ma non sfocia nella concretezza. Ai bianconeri serve chi possa buttarla dentro: in casa ha solo Ronaldo, se gioca senza uscire dai 16 metri è devastante. Ma gli altri sono giocatori che si muovono tanto ma si tolgono dall’area: la zona viene attaccata ma manca poi chi finalizza. Risultati e classifica parlano chiaro: la Juve si sta trasformando e paga il poco peso in avanti, nonostante il buon palleggio e la facilità nel trovare gli esterni. Il problema sta nel concretizzare quanto di buono la squadra costruisce. Credo che né Kulusevski né Chiesa, che pure è in grande crescita, possano risolvere il problema del gol”.

VERONA.Il Verona ha un’identità precisa, gioca a ritmi alti, in verticale, toglie spazi e ha una mentalità aggressiva. Immagino farà la solita partita: sa difendersi attaccando e negli spazi sa essere devastante. Per la Juve sarà senza dubbi un gran bel test”.

UOMINI DECISIVI. “Fra i veneti potrei citare Dimarco o Lasagna o Kalinic, ma a fare la differenza secondo me sarà la mentalità, il gruppo. Per la Juve dico Ronaldo, quando è in area rompe sempre gli equilibri”.

LOTTA SCUDETTO.  Dico Inter perché può concentrarsi sul campionato, ha trovato fiducia e convinzione nei suoi mezzi e ha due grandi attaccanti, Lautaro e Lukaku che fanno sempre la differenza”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News