Resta in contatto

Esclusive

Ag. Ilic a CH: “Lo seguivano anche Milan e Porto. Ecco com’è nata la trattativa…”

Le dichiarazioni del procuratore del giovane centrocampista serbo dopo il positivo esordio da titolare nella gara contro il Parma

Tra le poche note positive della sconfitta con il Parma c’è sicuramente Ivan Ilic. Il giovane centrocampista prelevato dall’Hellas Verona dal Manchester City con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto. Il serbo classe 2001 ha ben impressionato accanto a Tameze, in una posizione più arretrata rispetto a dove gioca abitualmente. Buone geometrie e tanta qualità nel suo sinistro per il talento cresciuto nella Stella Rossa. Per saperne di più sulla trattativa che lo ha portato in gialloblù e per conoscerlo meglio, CalcioHellas.it ha contattato in esclusiva il suo procuratore, Ivica Pavlovic:

Come commenta il suo esordio in maglia gialloblù?
Fa piacere che il ragazzo abbia fatto bene e che sia piaciuto ai tifosi. Quando abbiamo parlato con D’Amico e Juric, loro concordavano sul fatto che potesse ricoprire più ruoli. Per me non è una sorpresa che abbia fatto bene da centrocampista. Può giocare anche dietro le punte, perché ha anche caratteristiche offensive: un giocatore moderno con molta qualità tecnica. Non è un caso che lo avesse acquistato il Manchester City“.

Come è nata la trattativa con il Verona?
Con D’Amico stavamo parlando di un’altra trattativa e poi è venuto fuori il profilo di Ilic. Mi ha detto che già conosceva il giocatore e che gli piaceva. Mi ha chiesto se ci fosse la possibilità di prenderlo e c’è stato bisogno di un grande lavoro con il Manchester City. Un’ottima operazione, anche se il riscatto è molto alto, ma il contro-riscatto lo è ancora di più. C’erano molte società interessate, come Porto e Milan, ma per il suo bene abbiamo scelto il Verona: conosco bene il direttore e il modo di crescere di Juric”.

Come procede il suo ambientamento?
“Aveva parlato anche con Jocic e Lazovic prima di venire, e aveva avuto ottime referenze. Il ragazzo si sta trovando bene ed è molto contento con i suoi compagni e il mister. Adesso è in nazionale U21, ma speriamo che quando tornerà possa fare bene e che il Verona possa ripetere lo scorso campionato”. 

Tra i suoi assistiti c’è anche Vulic, che era stato accostato all’Hellas e poi è andato al Crotone…
“Il Crotone lo ha voluto fortemente su richiesta di Stroppa, e il giocatore è voluto andare là”.

Per quanto riguarda Jocic, invece come commenta il suo primo anno in Italia?
“Ha fatto bene con la Primavera e si allena sempre con la Prima Squadra. Ha avuto anche un piccolo infortunio che ha fermato un po’ il suo percorso di crescita. Adesso è in nazionale U19 e speriamo che anche lui possa esordire in Serie A presto”.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano
Stefano
16 giorni fa

Quindi c’è il contro riscatto?

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive