Resta in contatto

Esclusive

ESC. CH – Zigoni: “Fate pure gli scongiuri, ma questo Hellas c’entra poco con la lotta-salvezza!”

Il vulcanico ex attaccante gialloblù, raggiunto dalla nostra redazione, ha scambiato con noi due chiacchiere in vista della sfida contro il Genoa

Tra i tanti, tantissimi doppi ex di VeronaGenoa c’è, come tutti saprete, anche il più grande “bad boy” della storia gialloblù, Gianfranco Zigoni.

Quale quindi miglior scusa per raggiungerlo e scambiare con lui due chiacchiere?

Prendetevi dunque due minuti e gustatevi la nostra intervista integrale al Killer di Oderzo, che come al solito ha parlato senza troppi peli sulla lingua, sbilanciandosi pure un bel po’!

Dei tuoi ricordi al Verona sappiamo tutto o quasi, ma cosa ci racconti dei tuoi trascorsi al Genoa?
«Il Genoa è stato il vero trampolino di lancio per la mia carriera: avevo già esordito nella Juve, ma a Genova ho avuto la possibilità di giocare titolare e di guadagnarmi, a vent’anni, una chiamata in Nazionale nonostante la retrocessione (stagione 64/65, ndr). Mi hanno lanciato, è una squadra che ho nel cuore».

Torniamo all’Hellas: cosa ci dici di questi 22 punti in 17 gare?
«Quest’estate avevo paura, pensavo che l’Hellas fosse una delle squadre destinate a retrocedere, anche se ovviamente speravo il contrario. Tutte le mie speranze erano riposte in Juric, di cui mi ha parlato molto bene mio figlio (Gianmarco è stato allenato da Juric al Genoa, ndr), e in effetti ha confermato di essere un grande allenatore. Ora ovviamente sono felicissimo che il Verona, dopo anni di patimenti, si trovi in questa posizione di classifica».

Genoa, Bologna, Lecce: quanti punti ti aspetti da queste tre partite?
«Io sto con i piedi ben saldi a terra, quindi dico che sarebbe bello farne cinque».

22 + 5 = 27. La quota salvezza sarebbe molto vicina con praticamente un intero girone di ritorno da giocare…
«L’Hellas è in una posizione di classifica stupenda ed è più forte delle squadre che sono dietro: facendo gli opportuni scongiuri, credo che quest’anno il Verona c’entri poco con la zona retrocessione. Poi sappiamo come in Serie A possa succedere di tutto, quindi facciamo finta che io non abbia detto niente! (ride, ndr)».

Chiudiamo con un pronostico: domenica sera Verona-Genoa finisce…
«Il cuore mi dice Verona, però attenzione al Genoa, perché da quando ha cambiato allenatore gioca alla morte. Dovendo fare un pronostico secco, provo 1-1».

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
gabriele bianchini
Ospite
gabriele bianchini

Grande ZIGONI.
Come sempre, del resto…
Faccio a “tafferuglio””zigo-gol” i miei più sinceri auguri di Buon Anno.
Viva Hellas
Gabriele Bianchini

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive