Resta in contatto

Approfondimenti

Verso Benevento: l’assenza di Gustafson ridisegna il centrocampo?

Da Colombatto a Danzi, passando per Marrone, sono varie le alternative a disposizione di Fabio Grosso in vista del match di Pasquetta

È un’assenza importante quella di Samuel Gustafson, che essendo squalificato sarà costretto a seguire dalla tribuna il match contro il Benevento: un bel problema per Fabio Grosso, il quale (pur non essendo in panchina a causa del turno di stop inflittogli dal Giudice Sportivo) lunedì dovrà rinunciare a uno dei suoi fedelissimi per una delle sfide più importanti dell’anno.

A questo punto la domanda che tutti si fanno è: chi sarà a sostituire lo svedese?

PREMESSA. Prima di andare ad analizzare i vari nomi, bisogna però partire da un presupposto, ossia la presenza o meno di Faraoni a centrocampo: se infatti il terzino verrà ancora adattato a mezzala (essendo Zaccagni inamovibile) rimarrà un solo posto vacante, mentre se dovesse ritornare nella sua posizione originale le maglie a disposizione diventerebbero due, e ci sarebbero quindi più “combinazioni” possibili.

IL RISCATTO DI SANTIAGO. Il nome più gettonato, a prescindere dai posti a disposizione, è quello di Santiago Colombatto. L’argentino non gioca titolare dal match 22 febbraio contro la Salernitana, e sembra ormai essere quasi completamente sparito dai radar di Fabio Grosso, il quale negli ultimi mesi lo ha utilizzato con il contagocce, schierandolo prevalentemente a partita in corso per abbassare i ritmi quando necessario. Lo scontro diretto di Pasquetta potrebbe essere un’occasione d’oro per il regista classe ’97, che potrebbe sfruttare questa prestigiosa chance per rilanciarsi nelle gerarchie del proprio tecnico.

IL “NUOVO DEBUTTO” DI DANZI. 9 dicembre 2018: Andrea Danzi gioca la sua prima partita in Serie B con la maglia del Verona, e lo fa da titolare. Avversario di giornata è il Benevento, che al Vigorito viene battuto per 0-1 dai gialloblù anche grazie alle buonissima prestazione offerta dal talento di San Martino. È passato esattamente un girone da quella partita, e lunedì la storia potrebbe ripetersi, con il numero 25 che dopo un periodo piuttosto tribolato (soprattutto a causa di alcuni fastidiosi e persistenti infortuni) potrebbe finalmente ritornare in campo dal primo minuto: anche per lui, come per Colombatto, la squalificata di Gustafson potrebbe permettergli di riportarsi nelle grazie di Fabio Grosso, il quale dopo avergli ultimamente concesso qualche spezzone di partita potrebbe finalmente decidere di puntare nuovamente su di lui dall’inizio.

LIAM SCALPITA. Un altro centrocampista recentemente finito ai margini della squadra titolare è Liam Henderson, la cui ultima presenza dal primo minuti risale a poco più di un mese fa (Verona-Ascoli 1-1). Anche per lui vale lo stesso discorso fatto per Colombatto e Danzi: gli serve una chance per dimostrare di essere ancora lo splendido giocatore ammirato a Bari, e l’assenza di Gustafson contro gli Stregoni potrebbe fornirgliela.

LA SORPRESA. Un’ipotesi a cui forse non tutti hanno pensato è quella di Luca Marrone: utilizzato praticamente sempre come centrale di difesa da Fabio Grosso (ruolo in cui francamente non ha mai convinto…), il numero 6 gialloblù è però un centrocampista naturale, e potrebbe tranquillamente occupare il ruolo di regista. Che possa essere questa la mossa a sorpresa del tecnico gialloblù in vista del match contro il Benevento?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti