Resta in contatto

Approfondimenti

Hellas, quasi tutti gli effettivi a disposizione per il rush finale!

Ultimati i recuperi della maggior parte dei “big”, e con Munari e Matos prossimi al rientro, per Grosso c’è di che sorridere

Manca meno di una settimana alla ripresa delle ostilità per il Verona, che venerdì sera sarà chiamato a vincere in casa della Cremonese per iniziare nel migliore dei modi l’autentico tour de force che attenderà i gialloblù ad aprile, autentico “mese della verità” per il campionato gialloblù.

APRILE DI FUOCO. Sì, perché dopo la sfida in casa dei grigiorossi l’Hellas affronterà nell’ordine Brescia, Palermo, Benevento e Pescara. Due partite al Bentegodi (la prima e la terza) e altrettante in trasferta (inframezzate dal turno di riposo dei gialloblù, in programma alla 33a giornata), quattro gare che sicuramente faranno maggiore chiarezza sul prossimo futuro squadra di Grosso.

L’INFERMERIA SI SVUOTA. A fare da contraltare a un periodo che si preannuncia bollente ci sono però le ottime notizie che arrivano sul fronte infortunati. Nelle ultime due settimane infatti l’infermeria ha iniziato a svuotarsi, restituendo “pezzi da novanta” come Di Gaudio, Vitale, Danzi, Zaccagni e Di Carmine, tutti potenziali titolari che potrebbero peraltro far respirare una squadra apparsa sulle gambe durante l’ultimo non impossibile confronto con l’Ascoli. Insomma, nell’attesa di sapere qualcosa di più sulle condizioni di Crescenzi (ricaduta per lui negli ultimi giorni), Munari (prossimo al rientro) e Matos (che potrebbe tornare in panchina con il Brescia), Fabio Grosso ha se non altro qualche motivo per sorridere.

VIETATO SBAGLIARE. A questo punto, però, l’importante diventa non “toppare” più: lo sappiamo, è una frase trita e ritrita, ma con solo otto match da disputare e potenzialmente sei punti da recuperare sul Palermo (i rosanero sono a +3 dal Verona con una partita in meno) il margine di errore è adesso praticamente inesistente. Per quanto vincerle tutte appaia francamente impossibile (lieti di essere smentiti), portare a casa una ventina di punti sembra un’impresa alla portata dell’Hellas, che ora, citando Empereur, in questo rush finale avrà l’occasione giusta per dimostrare di essere davvero una squadra forte.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quindi ha più giocatori da fare giocare fuori ruolo DC
Abbiamo un Grosso EBETE

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Noi anduamoin A anke se il palermo. E protetto. Dalla lega
Palermo una socita. ‘ fallita

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

il problema lè che chi li farà giocare deve saper scegliere. ………

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Però bisogna essere buoni da poterli ottimizzare purtroppo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

90…fasemo 45 al massimo

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti