Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA- Ag. Zuculini: “Franco un leone in mezzo al campo. Al Verona si trova bene e spero possa rinnovare”

Zuculini

Superati gli infortuni che lo hanno tormentato negli ultimi mesi, migliore in campo nella vittoria contro il Cagliari in cui ha giocato da titolare per la prima volta in stagione, Franco Zuculini,  adesso vuole guidare il Verona verso l’obiettivo chiamato salvezza. Per questo la nostra redazione ha deciso di contattare il suo procuratore.

Ha parlato ai microfoni di Calciohellas, il procuratore Dario Decoud, rappresentante del centrocampista argentino. Queste le sue dichiarazioni:

Prima da titolare in stagione e l’Hellas torna a vincere a un mese di distanza dall’ultimo successo nel derby contro il Chievo, guarda caso anche lì era sceso in campo Franco…
La verità è che sono molto felice per lui. Spero che da qui alla fine del campionato possa continuare a trovare spazio perché se lo merita dopo le due operazioni al crociato che lo hanno tenuto fuori in passato. Lui sta benissimo al Verona e si trova molto bene in città, spero che la squadra si possa salvare. È abituato a giocare in queste situazioni, anche al Racing Avellaneda ad inizio carriera, il club non se la stava passando molto bene a livello di risultati“.

Lui è un leone in mezzo al campo, da sempre tutto in ogni partita e questo ai tifosi piace. Spero che a fine stagione, quando scadrà il suo contratto, il presidente possa fare uno sforzo per rinnovarglielo: che sia Serie A o Serie B a Franco non interessa. Spero in una chiamata del nuovo ds o della dirigenza per parlarne”.

Uno che invece ha lasciato l’Hellas a gennaio è stato suo fratello, Bruno. Come commenta il suo trasferimento al River?
Quando si presenta l’opportunità di giocare in un club grande come il River Plate è difficile dire di no. E’ stata un’operazione di business, in cui ci hanno guadagnato tutti, anche il Verona che ha incassato dalla sua cessione. C’erano tre-quattro squadre a gennaio su di lui, tra cui anche un’italiana come la Fiorentina, ma l’unica a fare un’offerta concreta è stata il River. Adesso Bruno ha vinto la Supercopa argentina però non sta trovando molto spazio, perché è arrivato da poco e in quella posizione ci gioca il capitano della squadra, Leo Ponzio. Spero che col tempo possa giocare“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Esclusive