Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Paganin: “Salvezza alla portata del Verona. Servono 32-33 punti”

L’ex difensore, oggi opinionista di Premium Sport, ha commentato sabato scorso la sconfitta del Benevento contro l’Inter.

La corsa salvezza fa tappa al ‘Vigorito’ di Benevento. Il Verona può ancora raddrizzare una stagione nata male, ma la salvezza passa necessariamente dai tre punti di domenica, per guardare poi con ottimismo e fiducia alle due partite consecutive in casa: il derby contro il Chievo e la sfida all’Atalanta. La Redazione di CalcioHellas.it ha contattato in esclusiva Massimo Paganin, che di recente ha commentato il Benevento.

Paganin, che partita si aspetta domenica?
Una gara nervosa, sicuramente. Fondamentale per il Verona, al fine di rimanere agganciato al treno salvezza, ma importante anche per il Benevento che vuole mettere un punto esclamativo su alcune buone prestazioni. Occhio alla squadra di De Zerbi, se avesse cominciato il campionato con la rosa che ha avuto a gennaio, non sarebbe in questa posizione di classifica“.

Out da una parte Romulo e Valoti, dall’altra D’Alessandro e, quasi sicuramente, Sandro. Quali assenze peseranno di più?
Nel Verona ci sono due assenze sicuramente importanti, in particolare quella di Romulo, che trasmette carattere ed esperienza alla squadra. Pecchia sta facendo un buon lavoro, troverà le alternative giuste. Per il Benevento, dico che Sandro è un giocatore fondamentale. Ha portato esperienza e carisma. Se non dovesse esserci mancherà molto in mezzo al campo“.

Su cosa deve puntare il Verona per raggiungere la salvezza?
Il Verona ha una storia importante. Ci si aspettava sicuramente di più in questa stagione, ma devo dire che Pecchia sta lavorando bene, perché oggi la salvezza è alla portata del Verona. Deve puntare sul collettivo, non sui singoli. Spero che Buchel possa dare una grande mano a centrocampo, così come Calvano che si sta prendendo sempre più spazio. Non dimentico che Cerci, per la volata finale, potrebbe essere l’arma in più. Ci sono diversi buoni giocatori, come Verde, Kean e Matos che stanno facendo un percorso di crescita, ma in Serie A serve continuità. Il Verona ha avuto qualche alto e troppi bassi in questa stagione“.

Chiudiamo con una panoramica generale sulla lotta salvezza, secondo lei chi la punterà?
E’ un mini campionato a sei squadre ormai. Dai 25 punti in giù vedo tutti coinvolti, anche se Cagliari, Chievo e Sassuolo hanno una rosa qualitativamente superiore a Crotone, Spal e Verona ed alla lunga si staccheranno verso l’alto, al netto di passi falsi clamorosi. Devo dire che, il Sassuolo, fra queste squadre è quello che ha deluso di più per i singoli che ha a disposizione. A mio parere la corsa salvezza finale sarà tra Crotone, Spal e Verona. Una sola di queste si salverà, l’aspetto nervoso sarà molto importante. Credo che la quota salvezza sarà intorno ai 32-33 punti“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Serve un Miracolo….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ne servono almeno 4-5 in più secondo me

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive