Resta in contatto

News

Teocoli sulla fatal Verona: “Ricordo la maglia di Van Basten a terra”

Teo Teocoli: imitatore, comico, attore e anche grande tifoso milanista. L’Arena lo ha voluto intervistare, per capire come poteva pensarla un personaggio come Cesare Maldini dell’attuale situazione del Milan. Ovviamente è stata impresa impossibile, ma sono rimasti i ricordi di Teocoli.

Aleggia una sorta di veronafobia ogni volta che i rossoneri arrivano al Bentegodi, come se la storia avesse una programmata influenza sull’imminente: sensazione normale, che il milanista di lunga data non può non percepire, si chiami Gattuso o si chiami Teocoli.

La prima ‘fatal Verona’, quella del 20 maggio ’73, fu una tragedia subito dopo la vittoria della Coppa delle Coppe. Perdemmo in maniera clamorosa. E a me resta stampata in mente la faccia di Franco Bergamaschi. Fu lui uno dei principali artefici della sconfitta rossonera. Non lo prendevamo mai“.

E infatti poi il Milan lo prese e lo portò a San Siro per la stagione successivo, ma ormai quello scudetto ero perso. E perso è anche quello del ’90, una ferita più fresca: “Ho solo un ricordo di quel giorno: la maglietta di Van Basten gettata a terra. La fine“.

Una disfatta per cui va incolpato, anzi dice Teocoli, di cui ha merito un grande allenatore: Osvaldo Bagnoli. “Un bravissimo allenatore, una bravissima persona. Che a modo suo ha segnato un epoca del calcio italiano“, così come l’hanno segnata anche Nereo Rocco e Arrigo Sacchi, i suoi “miti rossoneri“.

È l’unica grande squadra che non ha un bomber da 25 reti“, aveva detto alla cena di Natale di Casa Milan. Spiega meglio: “Il Real ha Ronaldo, il Barçà ha Messi, la Juve Higuain, la Lazio Immobile e il Toro Belotti. Squadre diverse, obiettivi diversi ma sempre un bomber in casa. Il Milan ha Kalinic, giocatore molto bravo: ma da 11-12 gol“. E il Verona chi ha? Il Verona ha Pazzini.

Mi è sempre piaciuto, fin da ragazzo quando giocava nell’Under 21. Di lui ho un ricordo memorabile: la tripletta messa a segno proprio con la maglia dell’Under azzurra a Wembley contro l’Inghilterra. Al Milan ha fatto molto bene. Mi sa che non si sono capiti negli ultimi tempi quando poi è andato via“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Teocoli grande uomo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Gran Signore Teo!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News