Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Zamboni: “Alla pari con la Spal. Mi ha sorpreso Verde”

In vista della partita di domenica pomeriggio alle ore 15.00 tra la Spal e il Verona di mister Pecchia, valida per la 16esima giornata di Serie A Tim, abbiamo raggiunto in esclusiva Marco Zamboni, ex difensore delle due squadre che proprio oggi festeggia i suoi primi quarant’anni.

Ex giocatore del Verona, dove ha militato nella stagione 2002/03 e della Spal in cui ha trascorso il periodo più lungo della sua carriera dal 2008 al 2012. Durante tutta la sua carriera ha giocato in moltissime squadre tra Serie A, Serie B e Serie C tra cui il Chievo (squadra con cui ha debuttato in Serie B nella stagione 1995/96), la Reggina e il Napoli dove ha scritto un’altra pagina importante del suo percorso da giocatore professionista.

Domenica il Verona e la Spal si giocano tre punti fondamentali, secondo lei chi avrà più possibilità di salvarsi?
“A questo punto del campionato è ancora difficile da stabilire chi riuscirà a salvarsi, in queste situazioni prevale la squadra che ha più fame e più voglia di vincere e penso che la Spal e il Verona se la giochino alla pari“.

Nonostante il Verona abbia un organico e dei nomi che sulla carta si possono considerare di livello, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo e l’attacco, come si spiega i tanti punti lasciati per strada dalla squadra di Pecchia?
L’organico di una squadra deve essere equilibrato e competitivo in tutti i reparti, dall’attacco alla difesa, portiere compreso. Il Verona, così come la Spal, là davanti ha dei giocatori di livello, ma se la difesa non è altrettanto buona la squadra fa fatica e si vede. Io personalmente avrei fatto delle scelte diverse per il Verona, avrei investito su un attaccante in meno per un difensore di esperienza che garantisca più tranquillità a tutto il reparto”.

C’è un giocatore del Verona di quest’anno che lo ha colpito particolarmente?
“Sicuramente quello che mi ha colpito di più fino ad ora è stato Daniele Verde, che nonostante la giovane età riesce a dare fantasia alla squadra con delle giocate importanti. Un altro giocatore che mi piace molto è Daniel Bessa che quest’anno sta facendo bene ma l’anno scorso è stato determinante per Pecchia nel raggiungere la promozione in Serie A“.

Chi la spunterà domenica?
“Difficile da dire, sicuramente è uno scontro diretto importantissimo in cui gli organici delle squadre conteranno relativamente. La Spal giocando in casa avrà un aiuto in più dal suo pubblico, ma il Verona se entrerà in campo determinato può fare tranquillamente risultato, sarà una bella sfida e che vinca il migliore”.

In conclusione, qual  è stato il suo ricordo più bello dell’esperienza a Verona?
“Il pubblico senza ombra di dubbio. Quando giocavamo in casa l’atmosfera era stupenda e farei sempre un applauso a loro perché insieme al pubblico napoletano sono i migliori: riescono sempre a darti qualcosa in più”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive