Resta in contatto

News

Nuove maglie, caos sulla “filigrana”. Sboarina: “I simboli sono un patrimonio della città”

Il sindaco all’attacco di GiuliettaVerona, l’azienda che dopo aver registrato il marchio delle arche scaligere ha diffidato l’Hellas

Il simbolo presente sulla cancellata delle arche scaligere un patrimonio della città di Verona? No, un marchio registrato. Questo quanto sostenuto GiuliettaVerona, azienda che (come riportato da L’Arena) ha diffidato l’Hellas per l’utilizzo del simbolo presente sulla “filigrana” delle maglie gialloblù.

«Stiamo valutando – ha commentato il titolare dell’azienda Davide Albertinidi chiedere il sequestro di tutti i capi, siamo arrabbiati. Se ci avessero informato, avremmo trovato un accordo. Tra l’altro, non potevano non sapere: nel novembre del 2019, avendo visto nell’Hellas Store Arena svariati capi di abbigliamento su cui appariva il nostro marchio, avevamo mandato ufficiale comunicazione che in data 15 febbraio 2019 è stato rilasciato il Certificato di Registrazione dall’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale. Chiedevamo altresì un confronto, certi di giungere a un accordo pacifico. Non c’è stato, ma la merce non è più stata venduta».

Dalla società al momento non giungono repliche, ma in difesa della squadra gialloblù è giunto il sindaco Sboarina, il quale con un nemmeno troppo velato post su Facebook riportante una foto della “cancellata della discordia” e la frase “La storia della città, racchiusa nei suoi simboli, è un ‘patrimonio’ di tutti i veronesi“.

Questo il messaggio in questione:

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News