Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Napoli-Verona 1-1, le pagelle gialloblù di CH

L’Hellas strappa ai partenopei i sogni Champions: protagonista un monumentale Günter, ma pure Juric non scherza

È un Verona che chiude in bellezza quello visto stasera al Maradona: i gialloblù, grazie a una prova di altissimo livello, hanno infatti portato a casa un ottimo punto contro il Napoli, condannando poi di fatto i partenopei all’Europa League.

Senza perdere tempo, ecco dunque le pagelle dei gialloblù.

PANDUR: 6

Voto politico: praticamente mai impegnato, incolpevole sul gol.

CECCHERINI: 7

Un paio di ottimi interventi, contribuisce ad arginare lo strapotere offensivo del Napoli. Esce dal campo stremato.

GÜNTER: 7,5

Partita semplicemente monumentale da parte del turco-tedesco. Stanotte seguirà gli attaccanti del Napoli anche nei loro incubi. Suo il lancio che manda in porta Faraoni: certo, più che merito suo è demerito dei difensori avversari, ma tant’è. Osimhen gli salta in testa in occasione del gol del Napoli? Sì, ma con probabile fallo…

DIMARCO: 7

Attento in difesa, si rende anche pericoloso in avanti. Grande partita in entrambe le fasi.

FARAONI: 7,5

Stantuffo inesauribile sulla destra, trova anche un grandissimo gol. Da vice-capitano conosceva l’importanza di questa partita e l’ha dimostrato nel migliore dei modi.

DAWIDOWICZ: 6,5

Finché resta in campo mette muscoli e cuore al servizio della causa.

ILIC: 6,5

Non si vede moltissimo, ma è prezioso sia in fase di interdizione che quando, pur con semplicità, c’è da costruire.

LAZOVIC: 7

Spinge e si rende pericoloso, ma è in difesa che fa le cose più belle immolandosi per due volte: la prima su Insigne è ottima

BESSA: 6,5

Qualche buono spunto anche se nulla di trascendentale: alla fine contribuisce al risultato.

ZACCAGNI: 7

Finalmente un po’ di “vero” Zaccagni. Contribuisce a condannare quella che forse sarà la sua prossima squadra, ma di questo si parlerà a partire da domani.

KALINIC: 6

Qualche sponda, una doppia occasione bloccata da Rrahmani e poco altro. In una serata così, comunque, non ci sentiamo di dare insufficienze.

UDOGIE: 6,5

Entra in campo in un ruolo non suo e svolge il compito con grande personalità.

LASAGNA: 6

Si vede poco, ma per lui vale lo stesso discorso fatto per Kalinic

BERARDI: 6

Debutta in Serie A e ha modo di sporcarsi i guantoni con un paio di interventi.

LOVATO: 6

Contribuisce a tenere su il muro dell’Hellas.

RÜEGG: 6

Tiene su il pallone.

JURIC: 10

Il suo Verona si scrolla di dosso un po’ di sfortuna, disputa una grande partita e strappa al Napoli i sogni europei. È la sfuriata a difesa dei suoi a valergli però il massimo dei voti al termine di una serata di altissimo livello. Guai a mettere in dubbio l’impegno dei gialloblù!

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas