Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Verona-Spezia, c’è una statistica da mentenere

I gialloblù in Serie A sono imbattuti contro gli Aquilotti e oggi cercheranno di allungare la striscia positiva

Il Verona ospita lo Spezia: l’Hellas non ha altro risultato al di fuori della vittoria, ma la cabala sembra sorridere ai gialloblù.

Di seguito, infatti, numeri e curiosità dell’incontro offerti dai dati Opta.

I PRECEDENTI. Sono appena cinque gli incroci tra Verona e Spezia in Serie A: avendo sin qui collezionato tre vittorie e un pareggio, i gialloblù al momento sono imbattuti contro gli Aquilotti. L’Hellas ha inoltre sempre segnato contro i liguri, un dato di buon auspicio viste le difficoltà ultimamente dimostrate in zona gol dai ragazzi di Bocchetti.

I SINGOLI. L’ultima doppietta in Serie A di Simone Verdi risale proprio a una sfida contro lo Spezia: era il 7 febbraio 2022 e il fantasista gialloblù indossava la maglia della Salernitana. Bocchetti quest’oggi potrebbe inoltre affidarsi al capoccione di Milan Djuric, il giocatore (con almeno quattro presenze) che in questo campionato ha vinto in media più duelli aerei a partita (quattro) e che ne ha vinti di più in assoluto (quaranta). In difesa ultimamente si sta anche comportando abbastanza bene Koray Günter, secondo intercettatore della Serie A con ventisei palloni bloccati (davanti a lui solo Roger Ibañez con un intercetto in più).

L’ARBITRO. Bilancio positivo per il Verona con l’arbitro Maresca: in sette incroci, l’Hellas ha portato a casa tre vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte. Equilibrio invece per lo Spezia che, quando diretto dal fischietto della sezione di Napoli, ha trovato tre successi e lo stesso numero di k.o., oltre a ben cinque “X”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti