Resta in contatto

News

Di Carmine non vuole fermarsi ed è pronto a rinnovare

Superati acciacchi e diffidenze, l’attaccante ha lanciato il Verona col Cagliari. E ora punta l’Europa

Dalla Fiorentina al Qpr, la gavetta tra Gallipoli, Frosinone, Cittadella, Juve Stabia e Perugia, fino ad arrivare all’Hellas Verona. Samuel Di Carmine se l’è sudata la Serie A e adesso che è prossimo ai 32 anni non la vuole mollare. Ivan Juric lo ha caricato, bastonato, capito, messo in panchina, spronato, rilanciato. Rapporto strano, tra i due. Di Carmine ha sbandato a gennaio. C’era chi lo voleva. Incedibile. Anche se il contratto è firmato fino al giugno del 2021 e il club è pronto ad allungare, riporta La Gazzetta dello Sport.

LA STAGIONE. Di Carmine si infortuna allo zigomo in un contrasto aereo con un difensore contro l’Udinese. Soffre. A novembre segna proprio alla sua Fiorentina ed è un gol pesante. Poi concede il bis, ma la doppietta non basta a evitare la sconfitta con l’Atalanta. Dopo, in allenamento, si rompe un dito. Ma quell’autunno-inverno da favola impone al tandem Setti-D’Amico di trattenerlo. Il campionato si ferma, ma quando riparte, sabato al Bentegodi col Cagliari, Samuel mette il turbo e in 25 minuti lo stende. Prima di testa, poi con un gran tiro infila Cragno. E pensare che alla vigilia non era accreditato da titolare. Lo ha saputo la mattina nella rifinitura.GOL E NUMERI. Ora i gol in Serie A sono cinque, non male in 13 presenze (9 tiri nello specchio su 17, percentuale del 56%, 17 sponde) con un infortunio di mezzo alla prima vera stagione da protagonista. Le cifre di sabato confermano la bontà del centravanti gialloblù che è diventato il capocannoniere della squadra. Oltre ai due bellissimi gol, cinque duelli vinti, tre duelli aerei vinti su cinque, un cross, due falli subiti, nove passaggi positivi. Tutto in 48 minuti giocati. Perché poi ha fatto spazio a Zaccagni, quando la squadra era in 10 e subiva il ritorno del Cagliari. Ora Di Carmine vede Napoli. La sfida dal sapore d’Europa. Juric dovrà rimandarlo in campo, anche per l’assenza di Borini che, dopo il discutibile rosso, sarà squalificato. Ora che sta bene e non vuole fermarsi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News